Limitazioni degli accessi in vigore da lunedì 02 marzo

3 Mar, 2020 | Servizi

Aggiornato martedì 03 marzo 2020

Visto il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 1.3.2020, che all’art. 2, lettera k dispone: “RIGOROSA LIMITAZIONE DELL’ACCESSO DEI VISITATORI AGLI OSPITI NELLE RESIDENZE SANITARIE ASSISTENZIALI PER NON AUTOSUFFICIENTI”

con decorrenza 2 Marzo 2020 e a tutela degli Ospiti della Fondazione:

  • si vieta l’accesso ai cittadini che provengono dalla zona rossa della Regione Lombardia (Comuni di Codogno, Castiglione d’Adda, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo e San Fiorano) e dal Comune di Vò della Regione Veneto;
  • si vieta l’accesso a persone che presentino sintomatologia febbrile e/o respiratoria;
  • per i restanti visitatori, fino a nuova disposizione, è autorizzato l’accesso di un solo parente per ospite della RSA, una volta al giorno, non oltre mezz’ora; in portineria verrà rilevata la firma di presenza;
  • si raccomanda di evitare il più possibile la concentrazione di persone;
  • a ulteriore misura cautelativa, i famigliari e i visitatori sono invitati a non condurre nei reparti soggetti inferiori ai 12 anni di età;
  • evitare contatti ravvicinati con altre persone, tossire all’interno del gomito o di un fazzoletto, preferibilmente monouso, lavare spesso le mani, usare le mascherine solo se si sospetta di essere malati o si assistono persone malate.

Il servizio lavanderia, dopo le modifiche introdotte in occasione della sospensione delle visite decisa lo scorso 25 febbraio e in vigore fino a domenica 01 marzo 2020, tornerà alle normali procedure a partire da lunedì 02 marzo 2020.

 

AGGIORNAMENTO DIRETTIVE PER RSA PER LA PREVENZIONE DELLA DIFFUSIONE DI SARS – COV 2

Al fine di tutelare maggiormente le persone ricoverate, favorendo una maggiore conoscenza e responsabilizzazione di ciascuna persona relativamente alle infezioni da CODIV – 19, si fornisce una scheda che dovrà essere compilata da parte dei visitatori.

Nel caso in cui il visitatore non fornisca i dati richiesti o non sia 1n grado di rispondere negativamente ai quesiti clinici posti, l’accesso non verrà consentito.

I familiari e/o i visitatori dei soggetti ricoverati con sintomi respiratori dovranno indossare la mascherina chirurgica e, in ogni caso, osservare una distanza tra loro di almeno un metro.

Le più efficaci misure di prevenzione di comunità da applicare sono:

  1. sanificare frequentemente le mani con soluzioni alcoliche se le mani non sono visibilmente sporche o con acqua e sapone se le mani sono sporche;
  2. evitare di toccarsi gli occhi, il naso e la bocca;
  3. tossire o starnutire coprendosi con il braccio piegato o un fazzoletto, che poi deve essere immediatamente eliminato;
  4. indossare preferibilmente la mascherina chirurgica nel caso in cui si abbiano sintomi respiratori e lavare le mani dopo aver eliminato la mascherina;
  5. mantenersi a distanza non inferiore al metro da persone con sintomi respiratori;
  6. aumentare la quantità di aria esterna, riducendo quella di ricircolo.

 

Le misure di cui sopra vengono adottate allo scopo di tutelare la salute ed il benessere degli ospiti e degli operatori.
Tali indicazioni potranno essere modificate ed integrate sulla base di nuove disposizioni provenienti dalle Autorità Sanitarie.

Scarica l'Avviso n. 4

Leggi le nuove disposizioni sulla limitazione degli accessi in vigore da lunedì 02 marzo 2020

Aggiornamento Direttive per RSA

Scarica l’aggiornamento delle direttive per la limitazione degli accessi

Modulo Triage Visitatori

Scarica la scheda per l’accettazione dei visitatori

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le ultime notizie e gli aggironamenti sulle nostre iniziative.

Ai sensi degli art. 7, 13 e 15 del Reg. UE 2016/67

Iscrizione alla Newsletter

Grazie per la tua iscrizione!